Le produzioni

Short Form

Negli spettacoli definiti short form le improvvisazioni con lo stesso filo conduttore, e imperniate su una determinata storia, si svolgono in un tempo che va dai pochi secondi a circa venti minuti, e si susseguono con atre aventi storie diverse.
Le short form attuali di Rubik Teatro sono:

Il match d’improvvisazione teatrale ( è un tipo di spettacolo nato in Canada alla fine degli anni settanta per iniziativa di due attori registi, Robert Gravel e Yvon Leduc. Essi decisero di creare un ibrido tra un’improvvisazione teatrale e un match sportivo (e precisamente l’hockey su ghiaccio, sport nazionale canadese). Il match consiste in una gara fra due squadre composte da tre a cinque giocatori ciascuna, talvolta guidati da un allenatore. Un arbitro, coadiuvato da due assistenti, propone dei temi sui quali i giocatori/attori sono chiamati ad improvvisare. L’arbitro controlla anche che il match si svolga secondo precise regole e può fischiare dei “falli” ai giocatori che non le rispettano. Per ogni improvvisazione viene dato: un titolo; il numero dei giocatori (illimitato, uno per squadra, solo donne, eccetera); la categoria (libera, in uno stile teatrale o cinematografico, in rima, muta, cantata, eccetera); la durata dell’improvvisazione (da alcuni secondi fino ad oltre 15 minuti; la media è di 4-5 minuti). Al fischio dell’arbitro le squadre hanno 20 secondi di tempo per concertare una strategia. Al secondo fischio l’improvvisazione comincia. Le improvvisazioni possono essere di due tipologie: mista (le squadre improvvisano contemporaneamente integrandosi sullo stesso tema proposto dall’arbitro); comparata (ciascuna squadra è chiamata a turno ad improvvisare sul titolo proposto). Al termine di ogni improvvisazione il pubblico è invitato a votare per una delle due squadre mediante un cartoncino riportante, sulle due facce, i colori delle squadre in gara.
"L’improvvisazione al cubo". Nato nel 2010 dall’esperienza di molti anni dei “giocattori” di Rubik Teatro sul panorama italiano (e non solo), The Cube unisce in sè le migliori caratteristiche degli spettacoli di short form a squadre che hanno fatto la fortuna e il successo dell’improvvisazione teatrale in giro per il mondo. Un gigantesco cubo di Rubik e sei attori uno contro l’altro: sei facce “da cubo” per uno spettacolo a tempo unico creato apposta per stupire.
Spettacolo veloce, fatto di improvvisazioni diversissime tra loro dal punto di vista tecnico. All’aperto o in teatro, interagisce continuamente col pubblico per la costruzione di storie sempre più assurde.

Long form

Negli spettacoli definiti long form la storia, completamente improvvisata, si sviluppa in un tempo più ampio che in genere parte dai cinquanta minuti a salire.
Le long form attuali di Rubik Teatro sono:

"da una parola, infiniti mondi" Lo spettacolo “principe” ed estremo dell’improvvisazione teatrale in tutto il mondo: comico, drammatico… solo “Harold” può sapere cosa accadrà. Nato una ventina d’anni fa a Chicago, inizia con un unico suggerimento del pubblico, solitamente una frase o una parola: da qui nascono più storie che si inseguono e si intersecano fondendo in sé tutti i linguaggi teatrali dell’improvvisazione. Ridere, piangere, sognare: cosa ne uscirà fuori? Noi non lo sappiamo! Solo Harold lo sa.
Long form d’improvvisazione teatrale in atto unico di Simone Alessio e Paolo Vallerga. Uno scrittore si accinge a scrivere un romanzo giallo e lo farà in scena, seguendo i capricci dell’ispirazione. I personaggi all’oscuro delle scelte narrative dello scrittore, scopriranno presto di essere reali, vivi e padroni della scena al di là della volontà dello scrittore stesso, perché prendono vita e incrociano i propri destini in base ai suggerimenti messi per iscritto dal pubblico prima dello spettacolo. La storia cambierà secondo inattesi bivi e insospettabili risvolti, catapultando tutti nel cuore di un racconto totalmente imprevedibile. Surreali flashback, storie d’amori impossibili e drammi interiori creati dalla fantasia scenica degli attori che nulla hanno sul palco, ma tutto mostrano perché il tutto è frutto dell’improvvisazione. Questo rende il “romanzo” unico e irripetibile, originale alchimia di sentimenti e situazioni comiche… in pratica un “Best Seller”(in edizione tascabile)!
Dove tu scegli la storia. Un format di recente invenzione, frutto dell’esperienza della scuola svizzera d’improvvisazione teatrale. Quattro storie vengono impostate sul palco e il pubblico ne sceglie due da far proseguire: un regista molto esigente ne tiene le fila e influenza lo sviluppo, facendosi da tramite cogli spettatori. Da Montréal ad Angers, Nancy, Tolosa e Torino questo nuovo spettacolo sta riscuotendo un enorme successo di pubblico.
La sfida per il regista migliore. Immaginate un palco vuoto, cinque registi in scena senza copione, cinque attori che non sanno le battute. Questo è Gorilla Theatre, una sfida per la regia migliore, che si costruisce atto dopo atto, insieme alla fantasia del pubblico. Sarà quindi il pubblico, con il proprio voto, a decretare il regista migliore. Al vincitore della serata spetterà l’ambito trofeo in palio:l’onore di una settimana col “gorilla”.

.

Spettacoli per bambini

.

La fiaba incartata

Il primo spettacolo di improvvisazione teatrale pensato per bambini, in cui un cantastorie narrerà una fiaba che nessuno conosce: neanche lui!
Il pubblico sarà chiamato a costruire e realizzare il racconto salendo sul palco ed interagendo con gli attori, fondendo la realtà con la fantasia.
Venti carte, tre rumori, un cantastorie, un gruppo di attori, tanti bambini e… la fiaba è servita!

Dentro la fiaba

“Mi racconti una storia?”
“C’era una volta una bambina di nome…”
“Ma questa la conosco già! Una nuova…”
“Allora… ti racconterò di cosa è successo a Cappuccetto dopo che è stata salvata dal cacciatore… o di quando la nonna andava a scuola… o di quella volta che il lupo è andato dal dentista…”
Anche i personaggi delle fiabe hanno una vita: scopriremo tutto quello che si cela dietro la fiaba, in un divertente spettacolo di improvvisazione in cui i personaggi sveleranno il loro “vero” io!

 

.